Elezioni del Consiglio dei Delegati per il quinquennio 2011 - 2016

Il Commissario Straordinario

visto

  • Le deliberazioni commissariali n.378/ADN del 21.02.2011, n.402/ADN del 31.03.2011;
  • L'art.5 del vigente regolamento elettorale adottato con deliberazione n.3029/ADN del 8.07.2009 come modificato giusta deliberazioni n.92/ADN del 11.02.2010, n.335/ADN del 15.12.2010 e n.392/ADN del 21.03.2011

Rende noto

Il giorno 26 giugno 2011, dalle ore 8.00 alle ore 20.00, si svolgerà l'assemblea di tutti i consorziati per procedere, a termini di Statuto e di Legge, alla elezione dei quattordici componenti del Consiglio dei Delegati.

Le liste dei candidati dovranno essere presentate entro le ore 12.00 del 27 maggio 2011 ad un funzionario dell'Ente all'uopo delegato.
A norma dell'art.7 dello Statuto "l'Assemblea è costituita da tutti i proprietari di immobili siti nel comprensorio consortile iscritti nel Catasto del Consorzio che godano dei diritti civili e che siano in regola con il pagamento dei contributi".
Sulla scorta della soprarichiamata disposizione statutaria saranno ammessi al voto tutti i consorziati che risultino in regola con il pagamento dei contributi consortili relativi fino all'anno 2010.
Ai consorziati iscritti nell'elenco definitivo degli aventi diritto al voto è data la possibilità di dimostrare di essere in regola con il pagamento dei contributi di bonifica ovvero di sanare le morosità entro la data dell'Assemblea.
Le liste dei candidati e la ubicazione dei seggi saranno resi noti con successivo manifesto.

Caserta, 17 maggio 2011
Il Commissario Straordinario Regionale (dott.Ing.Alfonso De Nardo)

Art.9 – diritto al voto

Ogni membro dell'Assemblea dei consorziati ha diritto ad un solo voto, a meno che non ricopra anche la qualifica di rappresentante legale di persone giuridiche, ovvero di curatore o amministratore di fallimento, secondo quanto previsto al 3° comma del presente articolo. In tal caso ha diritto a due voti distinti.

Ogni avente diritto al voto, da esercitarsi nella fascia in cui risulta maggior contribuente, può farsi rappresentare nell’Assemblea dei consorziati, mediante delega, da un'altro consorziato iscritto nella stessa fascia e votante nella stessa sezione; non è ammesso il cumulo di più di due deleghe. Non hanno diritto al voto i consorziati persone fisiche che non godono dei diritti civili.

Per le persone giuridiche, per i minori e per gli interdetti, il diritto di voto è esercitato dai rispettivi rappresentanti; per i falliti e sottoposti ad amministrazione giudiziaria, dal curatore o dall'amministratore. In caso di comunione, il diritto di voto è esercitato da uno dei partecipanti alla comunione stessa al quale è conferita delega dai titolari della maggioranza delle quote, computandosi anche la quota del delegato. In mancanza di tale delega, si considera quale rappresentante, il primo intestatario della ditta iscritta nella lista degli aventi diritto al voto, con dichiarazione dello stesso di inesistenza di deleghe da parte degli altri titolari della comunione.

In ogni caso, i soggetti di cui ai commi 3 e 4 depositano in segreteria del Consorzio, venti giorni prima della riunione dell'Assemblea dei consorziati, le relative deleghe o atti abilitanti all'espressione del voto.

Le deleghe sono conferite con atto scritto e la firma del delegante è autenticata da notaio, segretario Comunale o funzionario del Consorzio all'uopo autorizzato.

Accesso UTENTI